Europa 2020, primi risultati dei Tavoli di confronto della Regione Calabria

Si sono conclusi a fine marzo i Tavoli deputati a elaborare la proposta di Accordo di Partenariato tra Bruxelles e gli Stati Membri e coordinati dal Ministero dello Sviluppo Economico.
La Regione Calabria ha partecipato insieme alle altre amministrazioni regionali ai quattro tavoli incentrati sulle missioni strategiche lavoro, competitività e innovazione, ambiente, qualità della vita e inclusione sociale, istruzione, dai quali sono emersi i primi orientamenti che saranno ora alla base della bozza di Accordo, e dei Programmi operativi regionali contenuti al suo interno.
Tra i risultati attesi dalla nuova strategia di coesione europea 2014-2020, le Regioni e gli altri soggetti del Partenariato economico-sociale e istituzionale indicano come tra i più importanti la creazione di posti di lavoro sostenibili e tutela di quelli esistenti. Quindi, per la competitività, si sottolinea il ruolo centrale dell’innovazione, dell’ integrazione, e dell’internazionalizzazione.
Particolare attenzione meritano, poi, il capitale umano e i profili ad alta qualificazione tecnico-scientifica, ed infine, ma non ultimo in ordine di importanza, la necessità di miglioramento dell’efficienza della Pubblica amministrazione.
Per maggiori informazioni consultare il n.27 della newsletter Calabria Europa.