Regione Calabria: verso la programmazione 2014-2020

Tavoli tecnici con il partenariato.

La Regione Calabria, Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria, ha organizzato presso la Fondazione Terina, a Lamezia Terme,  i tavoli tecnici con il partenariato: Università, associazioni, cooperative, sindacati, organizzazioni datoriali, istituzioni ed enti locali sono stati i soggetti socio-economici rappresentativi delle diverse istanze territoriali. L’obiettivo comune è stato  una migliore programmazione e attuazione dei fondi comunitari al servizio di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva della Calabria.
Gli oltre 200 protagonisti sono stati i soggetti attivi  di un esame puntuale delle linee d’intervento con un approccio strettamente operativo  per condividere i risultati attesi e le azioni degli Obiettivi Tematici alla base del nuovo Programma Operativo Regionale  2014-2020.
I dirigenti dei Dipartimenti della Regione Calabria hanno illustrato le linee guida di ciascun obiettivo tematico, sollecitando il riscontro dei partecipanti rispetto agli obiettivi attesi prescelti e fondamentali per definire il nuovo documento di programmazione che sarà presentato a Bruxelles entro il 22 luglio 2014. I partecipanti hanno animato, esprimendo idee e proposte, gli incontri operativi al fine di costruire assieme all'amministrazione regionale una proficua occasione per rafforzare e rendere maggiormente efficace l'impianto adottato per le linee di attuazione del nuovo POR.
La prima delle riunioni dei tavoli tecnici ha avuto al centro i temi dell'energia, della mobilità sostenibile e dei trasporti, la seconda giornata è stata incentrata su acqua e rifiuti, turismo e beni culturali e la terza delle giornate ha preso in esame ricerca e innovazione, agenda digitale e competitività. Su questi obiettivi tematici sono giunte ulteriori e significative riflessioni che hanno arricchito e rafforzato l'impianto adottato nella definizione di risultati attesi e tipologie di azioni, affinando, laddove necessario, alcune impostazioni.
Il confronto operativo con i protagonisti del territorio sulle modalità con cui la Regione Calabria  sta strutturando il programma si è sviluppato poi nell'incontro dedicato agli obiettivi tematici relativi all'inclusione sociale, all'occupazione e all'istruzione con un  intenso  scambio tra le parti mirato alla messa a sistema delle misure per rendere maggiore la loro efficacia, tenuto conto che molte delle azioni individuate, per la loro attuazione, hanno una stretta connessione con i Pon, inclusione e istruzione, di competenza ministeriale.
Nell'ultimo degli appuntamenti di taglio operativo il focus si è spostato su "città e territorio", una parte importante del programma che riguarda la dimensione locale degli interventi. La discussione ha riguardato il ruolo delle città nella programmazione regionale e ha avuto l'obiettivo di approfondire le caratteristiche che l'agenda urbana dovrà assumere, le principali linee di intervento che dovranno comporla e le prime ipotesi sulle relative modalità attuative.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa sul sito web della Regione Calabria.