SmartPuglia 2020: la strategia della Regione Puglia per la specializzazione intelligente

La Regione Puglia, all'interno dell’ultima tappa realizzata del Laboratorio Smartpuglia, ha presentato “SmartPuglia 2020”: il documento di “Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente” per il ciclo di programmazione 2014-2020.
Durante l’incontro di venerdì 13 giugno, presso la Fiera del Levante a Bari, nella cornice del Laboratorio Smartpuglia organizzato dalla Linea PROGETTARE di Capacity SUD con la Regione Puglia, l’Amministrazione Regionale ha presentato il documento “SmartPuglia 2020” alla presenza di quella che ormai si è consolidata come “la comunità dei partecipanti di Smartpuglia”.
“SmartPuglia 2020” è stato concepito come documento dinamico in costante evoluzione, in cui portare a sintesi i diversi contributi raccolti sia dall’articolato percorso partecipativo di confronto con gli attori del sistema dell’innovazione regionale sia dalla consultazione pubblica a cui è stata sottoposta (fino al 30 aprile scorso) la prima versione del testo (approvata dalla Giunta Regionale il 14 marzo 2014).
Così infatti l’Assessore allo Sviluppo Economico Loredana Capone: “Vogliamo che “SmartPuglia 2020” sia la condivisione di un progetto collettivo in cui il capitale sociale cresce perché è cresciuta la capacità di ciascun protagonista del sistema non solo di lavorare bene ciascuno per sé ma anche di condividere il percorso, il processo e il risultato finale: è così che una comunità intera diventa innovativa e dunque intelligente”.
“SmartPuglia 2020” ha rappresentato per la Direzione dell’Area Politiche per lo sviluppo economico, lavoro e innovazione e specificamente per il Servizio Ricerca Industriale e Innovazione una proposta di visione integrata per valorizzare le spinte all’innovazione, le eccellenze e le specializzazioni produttive presenti nel territorio nella prospettiva di Puglia 2020. Il percorso di Smart Puglia peraltro, coerentemente con la strategia di Europa 2020, ha considerato l’interdipendenza dei differenti aspetti della crescita (intelligente, sostenibile e inclusiva) elemento strategico del documento S3 - Smart Specialization Strategy -e ha coinvolto a tal fine diversi settori dell’Amministrazione e tutto il sistema di Agenzie regionali.
La strategia S3 si caratterizza per una stretta integrazione delle politiche “trasversali” per la ricerca, l’innovazione, la competitività, l’internazionalizzazione, la formazione ed il lavoro fortemente connesso con le politiche “verticali” dell’ambiente, dei trasporti, del welfare e della salute.
Il Laboratorio Smartpuglia, avviato nel dicembre del 2012 dalla linea PROGETTARE di Capacity SUD per costruire in modo condiviso una Smart Specialization Strategy della Puglia, è stato un percorso di progettazione partecipata, che ha utilizzato diverse metodologie e diversi strumenti per l’apprendimento collaborativo.
A riguardo, la Dirigente Servizio Ricerca Industriale e Innovazione Adriana Agrimi specifica: “Bisogna considerare la progressiva partecipazione a questa strategia da parte di tutti gli stakeholder che ha preso piede e che oggi riusciamo a restituire con un documento che non solo è stato formulato sulla base degli esiti di ciascuno dei momenti peculiari di Capacity SUD ma che si arricchisce dei contributi degli attori del sistema innovativo regionale. L’ulteriore elemento da enfatizzare è che sappiamo di aver potuto, in questo percorso, apprendere i metodi per conseguire questi obiettivi: questo è stato l’elemento qualificante del contributo che il progetto Capacity SUD ha dato al percorso di specializzazione intelligente della Regione Puglia.”
Responsabile Linea A.2 - PROGETTARE

Elena Tropeano
email: etropeano@formez.it

Di seguito la mappa S3 che rappresenta l’intero documento “SmartPuglia 2020”